Giallo

L’uomo nero lasciò che il colore si sciogliesse pian piano, colando dapprima sulle palpebre e
poi sulle labbra. Giallo. Giallo amaro. Giallo impastato e finestre frantumate. Strade chiuse.
L’uomo nero si accasciò sul pavimento e aprì le braccia, per poi chiuderle e ricominciare.
Fino ad effettuare movimenti sempre più meccanici, spenti, muti. Non c’era nessuna musica
in sottofondo per quel gesto. Nessun foglio su cui disegnare e nessun paesaggio in cui
perdersi.
Quando perdeva il controllo, l’uomo nero vedeva innumerevoli copie di sè, moltiplicazioni
imperfette che gli s’imponevano dinanzi. Talvolta le copie erano sedute in un lago di
ghiaccio, a schiera, e lo fissavano con occhi dissolti nella defezione totale. Talvolta erano in
piedi e strisciavano sempre di più, come se avessero anticipatamente complottato la sua
sorte. In quei momenti l’uomo nero era la corda vibrante di un violino insonoro.
La folla fomentata in una manifestazione muta.
L’uomo nero non professava alcuna fede. Tuttavia, non troppo spesso, si recava in una
chiesa e si inginocchiava.
Egli crollava sulle ginocchia e metteva del nastro adesivo sulla bocca. Privato di ogni
aspettativa. L’uomo nero restava tra se stesso e la paura di restare solo con sè. L’uomo nero
era una fiamma vibrante in mezzo agli oceani: veniva spesso affogato dai misteri del fondo,
senza mai spegnersi del tutto. E non era speranza. E nemmeno sopravvivenza. La fiamma
vibrante era la sua condanna e le sue ossa erano le catene incenerite. Il suo corpo la sua
cruenta gabbia e il suo volto il retroscena.
Era di nuovo giallo condanna. Ancora e ancora.

di Federica Wor Suriano

Una replica a “Giallo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: